Fotomurali: la nuova tendenza arriva dagli USA!

| ,

Nel corso degli ultimi anni si è spesso dibattuto su quali fossero le migliori decorazioni murali su cui affidarsi. Alcune vengono considerate classiche, altre moderne, altre innovative, ma altre ancora sono state spesso oggetto di una sorta di giudizio negativo costante. Ci riferiamo alla carta da parati, ad esempio, la quale è stata spesso bistrattata nel corso degli anni, per poi essere rivalutata appieno.

Questo, in particolar modo, perché la tecnologia ha fatto passi da gigante e oggi come oggi è possibile fruire di tantissimi prodotti similari ma di altissimo livello. La vecchia carta da parati, poco resistente, opaca e che invecchiava facilmente, è stata sostituita da una serie di tecniche eccezionali. Il tempo ha portato la necessità di sviluppare qualcosa di nuovo, sia per quanto riguarda l’aspetto estetico che funzionale. Ecco allora che, direttamente dagli Stati Uniti, è stata importata la nuova tendenza: i fotomurali. Vediamo insieme di cosa si tratti.

Fotomurali: cosa sono

Chi non se ne intende ha qualche volta intravisto i fotomurali e li ha scambiati per la vecchia carta da parati. Nulla di più sbagliato. Si tratta, sì, di decorazioni murali, ma completamente differenti, o meglio, potremmo dire che si tratti proprio dell’evoluzione della carta da parati come prima la conoscevamo. Anch’essi sono stati oggetto di una evoluzione costante e molto significativa, la quale ha portato ad ottenere dei risultati sorprendenti al giorno d’oggi.

I fotomurali di oggi permettono di abbellire le pareti con grande stile: le immagini hanno una risoluzione altissima, la qualità stessa del prodotto è nettamente più elevata, e anche le idee sono totalmente innovative. La produzione dei fotomurali, d’altronde, consente di sfruttare tecnologie all’avanguardia che consentono l’assoluta personalizzazione.

Tecnicamente, oggi vengono realizzati mettendo insieme più teli, i quali poi compongono una gigantografia. Alcune volte possono essere anche realizzati come telo unico, nel caso in cui le dimensioni non siano estremamente rilevanti. Di solito si parla di 4 o 8 teli.

Potrebbe interessarti anche:   Americani in Italia, le mete preferite per le vacanze

Differenza tra carta da parati tradizionale e fotomurali

Come già anticipato, ci sono delle differenze sostanziali tra la carta da parati tradizionale e i fotomurali. Per prima cosa, la carta da parati vecchio stile era un tessuto stampato in maniera decorativa, da applicare poi sulle pareti. Non veniva considerata per forza di cose una decorazione della parete, ma bensì una parte essenziale della parete stessa. Per quanto riguarda i disegni proposti, generalmente la carta da parati garantiva disegni astratti o di fantasia, ma di solito con tonalità monocromatiche.

I fotomurali, invece, sono particolarmente adatti a riprendere dei disegni o comunque delle immagini molto più realistiche. Questo è possibile grazie alle innovazioni tecnologiche che hanno portato alla possibilità di stampare digitalmente le immagini, con massima risoluzione. Ecco allora che possiamo piazzare qualsiasi cosa vogliamo: da un quadro classico, passando per un paesaggio.

Questi permettono di personalizzare al massimo i propri spazi, e renderli quanto più unici possibile. Si può dare libero sfogo alla propria fantasia e ai propri gusti e alle proprie passioni. Diventano dei poster giganti che si applicano ai muri, e riescono a cambiare drasticamente l’atmosfera della stanza, nonché la percezione totale dello spazio.

 Oltre a ciò, consideriamo che ci sono due tipologie di finitura: troviamo quella liscia e satinata; e quella texturizzata, simile alla tela di un quadro. Nel primo caso parliamo di una finitura che è adatta a quasi tutti i tipi di parete; la seconda, invece, è ottimizzata per disegni che imitano quadri famosi.

Fotomurali: idee originali

Tra le idee più originali che riguardano i fotomurali troviamo sicuramente i paesaggi. Questi sono stati i primi “soggetti” utilizzati per questa tecnica: riescono a rendere molto rilassante l’ambiente e permettono di dare grande profondità a certe stanze. Sembra quasi riescano ad aprire una finestra dove non vi sia.

E ancora. I fiori, questi non passano mai di moda e sono sempre molto apprezzati. Le decorazioni floreali oggi sono spesso stilizzate e particolareggiate. Sono adatti a degli ambienti curati e sfarzosi. Come detto, però, la tecnologia ha fatto passi da gigante e oggi lo stile dei fotomurali tende a seguire anche le tendenze moderne.

Potrebbe interessarti anche:   Cosa visitano gli Americani in vacanza in Italia?

Ecco allora che hanno fatto capolino i fotomurali Urban Style e che richiamano le serie TV. Nel primo caso abbiamo a che fare con dei richiami alle classiche metropoli, in particolar modo statunitensi: gli ambienti di città come New York sono ideali per questo tipo di stile. L’effetto è davvero particolare. Per quanto riguarda, invece, le serie TV, in questo caso si tratta quasi di poster giganti: questi possono richiamare a soggetti o stili propri delle serie che ormai sono famose in tutto il mondo. Molto simpatiche in camera da letto, per i bambini.

E poi troviamo i fotomurali che seguono lo stile ZEN. La cultura ZEN, d’altronde, è diventata ormai famosissima: questa consente di dare la sensazione di pace e serenità, grazie ad immagini di paesaggi deserti o spiagge.

Previous

Americani in Italia, le mete preferite per le vacanze

Cosa regalare a una famiglia americana che ti ospita?

Next

Lascia un commento

Utilizziamo cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito web e cookie di profilazione di terze parti, per offrirti un’esperienza personalizzata. Per maggiori informazioni sui cookie che installiamo puoi consultare la nostra cookie policy.
Puoi scegliere se accettare o negare il consenso all’installazione dei cookie di profilazione.

Cliccando sul tasto Accetto, chiudendo questo banner o interagendo con i link o i bottoni al di fuori di questo banner, acconsenti all’uso di questi cookie.